Nov 17

Aggiornamenti regole COVID

Aggiornamento regole Covid per ingresso strutture turistiche in Grecia

Ristorazione (es. ristoranti, caffè, internet cafè, mense, ristoro, mense, catering) AL CHIUSO

Uso obbligatorio della mascherina da parte del personale e dei clienti durante il tempo di attesa, fatto salvo quanto specificato al punto 1 della tabella A I clienti entrano dopo una dimostrazione obbligatoria all’ingresso:
[a] certificato di vaccinazione, a norma dell’articolo 9, paragrafo 2 o
[b] certificato di malattia, ai sensi del comma 3 dell’articolo 9.
Minori da quattro (4) a e diciassette (17) anni possono, in alternativa, presentare una dichiarazione di autotest negativo (autotest), ai sensi dei commi 3 e 4 dell’articolo 9.

Ristorazione (es. ristoranti, caffè, internet cafè, mense, ristoro, mense, catering) ALL’APERTO
Uso obbligatorio della mascherina da parte del personale e dei clienti durante il tempo di attesa, fatto salvo quanto specificato al punto 1 della tabella A
o Fino a dieci (10) persone per tavolo
o Rispetto delle distanze dei tavoli e delle norme igieniche degli allegati da 2 a 4, che ne sono parte integrante
o I clienti entrano dopo una dimostrazione obbligatoria all’ingresso:
[a] certificato di vaccinazione, a norma dell’articolo 9, paragrafo 2, o
[b] certificato di malattia, a norma dell’articolo 9, paragrafo 3 o
[c] un test diagnostico negativo per il coronavirus COVID-19 (PCR o test rapido), ai sensi del paragrafo 3 dell’articolo 9.
I minori dai quattro (4) ai diciassette (17) anni, possono in alternativa presentare una dichiarazione di autotest negativo (autotest), ai sensi dei commi 3 e 4 dell’articolo 9.
Lo spazio aperto per le attività di questo punto è definito come lo spazio che è fuori dai suoi confini dell’edificio che ospita il negozio ed è aperto su almeno due (2) lati. Non sono considerati chiusi i lati dello spazio che sono protetti dal vento fino a un metro e trenta centimetri (1,3) dal pavimento dello spazio. Il lato dello spazio esterno aperto non è considerato il suo tetto, se presente. Le regole degli spazi aperti si applicano anche agli spazi esterni situati in gallerie ventilate.d) Divieto di musica dal vivo.e) Divieto di eventi/raduni/ricevimenti.


Le presenti misure si applicano anche al funzionamento delle cantine se guidate con oggetti di degustazione o degustazione.Si applicano inoltre le condizioni operative delle aziende in spazio aperto (all’aperto):

a) per l’esercizio dei servizi di ristorazione e l’esercizio delle aree di accoglienza all’aperto,

b) per l’esercizio dei ristoranti, dei rinfreschi e dei caffè degli alberghi, che si trovano all’esterno.Funzionamento di ristoranti, ristoro, bar all’interno di alberghi e aeroporti, che servono solo i residenti/viaggiatori, alle condizioni di accesso dei punti:a) Uso obbligatorio della mascherina da parte del personale, oltre che da parte dei residenti in attesa, in ottemperanza alle prescrizioni del punto 1 della tabella Ab) Fino a dieci (10) persone per tavolo.

c) Completezza sessantacinque per cento (65%) della capacità come definita nella circostanza 2d’ del comma A dell’articolo 14 della decisione Υ1γ / Γ.Π / οικ.47829 / 23.3.2017 decisione del Ministro della Salute (Β 2161) sulla superficie utile interna totale (OE / 1,3 mq).

d) Divieto di musica dal vivo.

e) Divieto di eventi/raduni/ricevimenti.


Gli hotel che dispongono di più di un (1) ristorante interno sono dotati della possibilità di gestire aree specifiche degli stessi, a scelta dell’azienda, con l’apposita marcatura, con il pubblico (compresi i clienti esterni) esclusivamente persone che sono state completamente vaccinate o ammalato negli ultimi sei mesi, nel rispetto delle misure di cui ai punti 3, 4 e 5 della Tabella A e delle seguenti regole:o Percentuale di pienezza cento per cento (100%)o Disinfezione delle liste durante la rotazione dei clienti ai tavolio Uso obbligatorio della mascherina da parte del personale, fatte salve le prescrizioni del punto 1 della tabella Ao I clienti entrano dopo una dimostrazione obbligatoria all’ingresso:[a] certificato di vaccinazione, a norma dell’articolo 9, paragrafo 2 o [b] certificato di malattia, ai sensi del comma 3 dell’articolo 9.o I minori dai quattro (4) ai diciassette (17) anni, possono in alternativa presentare una dichiarazione di autotest negativo (autotest), ai sensi dei commi 3 e 4 dell’articolo 9.


Le stesse condizioni operative di cui sopra, le stesse regole e prescrizioni sanitarie si applicano all’esercizio dei servizi di ristorazione e ricevimenti all’interno degli hotel.I servizi di prodotti confezionati dal negozio (take away), distribuzione dei prodotti (consegna) e sulla via del servizio (drive-through) sono consentiti senza la permanenza dei clienti sotto la responsabilità interna di queste società e senza la necessità di esibire certificati di vaccinazione o malattia o dichiarazione diagnostica/autodiagnosi negativa.

Per quanto riguarda la ricettività turistica, i residenti entrano dopo una dimostrazione obbligatoria all’ingresso:[a] certificato di vaccinazione, a norma dell’articolo 9, paragrafo 2 o[b] certificato di malattia, a norma dell’articolo 9, paragrafo 3 o[c] diagnostica negativa per il coronavirus COVID-19 (PCR o test rapido), ai sensi del paragrafo 3 dell’articolo 9.I minori dai quattro (4) ai diciassette (17) anni possono, in alternativa, presentare una dichiarazione di autotest negativo (autotest), ai sensi dei commi 3 e 4 dell’articolo 9